Perchè non migliori dopo i 40 anni

PERCHE’ NON MIGLIORI DOPO I 40 ANNI

Vediamo come puoi fare progressi anche se hai poco tempo per allenarti.

S

e sei un uomo di età compresa tra i 35 e i 50 anni e sei appassionato di fitness, bodybuilding e ricomposizione corporea, questo articolo è perfetto per te. Oggi parleremo di come migliorare il tuo allenamento in palestra dopo i 40 anni.

È importante capire che, anche se ci si sente giovani e in forma, dopo i 40 anni il nostro corpo inizia a subire alcuni cambiamenti che possono influire sulle nostre prestazioni in palestra. Ma non temere, ci sono molti modi per superare questi ostacoli e raggiungere i tuoi obiettivi di fitness.

Ecco i principali errori che si possono commettere quando si vuole migliorare in palestra dopo i 40 anni:

1 – Allenamenti copia-incolla

Affidarsi ai programmi uguali per tutti che ti vengono proposti da influencer e “coach” là fuori non potrà darti i migliori risultati. Ognuno di noi ha caratteristiche individuali del tutto soggettive. E’ impensabile che due uomini diversi, con uno stile di vita diverso, con una condizione di partenza differente e con obiettivi opposti possano ottenere il risultato migliore possibile applicando lo stesso identico programma.

L’allenamento personalizzato è importante per massimizzare i risultati e minimizzare il rischio di lesioni. Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Strength and Conditioning Research, i programmi di allenamento personalizzati sono la chiave per migliorare la composizione corporea, aumentare la forza e ridurre il rischio di lesioni (“Comparison of a personalized and nonpersonalized resistance training program for muscular strength and body composition.” Journal of Strength and Conditioning Research, 28(9), 2598-2609.).

2 – Recupero insufficiente

Il recupero è importante per permettere al corpo di riprendersi dopo l’allenamento e migliorare le prestazioni in futuro. Questo vale per tutti… a maggior ragione superati i 40 anni. Se a 20 anni si possono sostenere ritmi più elevati senza particolari conseguenze (con le giuste accortezze), a 40 anni occorre maggiore attenzione.

Uno studio pubblicato sul Journal of Applied Physiology ha dimostrato che il riposo attivo (ad esempio camminare o fare stretching) può migliorare la riparazione del tessuto muscolare e ridurre l’infiammazione (“Regulatory interactions between muscle and the immune system during muscle regeneration”. American Journal of Physiology-Regulatory, Integrative and Comparative Physiology, 298(5), R1173-R1187).

Ricorda che il riposo attivo non significa restare a letto tutto il giorno, ma fare attività leggere che stimolino la circolazione sanguigna e il recupero muscolare.

Vuoi un programma studiato su misura per te? Lascia che ti aiuti a raggiungere il tuo obiettivo.

3 – Dieta squilibrata

Una dieta sana ed equilibrata è importante per migliorare le prestazioni in palestra e la salute generale. In particolare superati i 40 anni il rischio di mettere su dei chili indesiderati aumenta… vuoi per la maggior sedentarietà… vuoi per ritmi un pò più lenti

Per chi si allena con i pesi è inoltre molto importante assumere un quantitativo sufficiente di proteine. Questo aspetto determina i risultati che si possono ottenere in termini di ricomposizione corporea.

Stando a studi recenti, si raccomanda un’assunzione giornaliera di proteine di almeno 1,6-2,2 grammi per chilogrammo di peso corporeo per migliorare la sintesi proteica muscolare (“A systematic review, meta-analysis and meta-regression of the effect of protein supplementation on resistance training-induced gains in muscle mass and strength in healthy adults”. British Journal of Sports Medicine, 52(6), 376-384).

Inoltre, una dieta ricca di frutta, verdura e cereali integrali fornisce al corpo i nutrienti necessari per il recupero e la riparazione muscolare.

4 – Infortunarsi

Acciacchi, fastidi articoli e infortuni veri e propri sono un rischio comune per chi fa esercizio fisico, soprattutto dopo i 40 anni.

La cosa migliore che puoi fare per evitare qualsiasi eventuale problema è assicurarti una tecnica impeccabile in ogni esercizio. Allenarsi con i pesi pone in genere in una situazione estremamente controllata e sicura. Ovviamente se si fanno le cose nel modo giusto…

Cura la tecnica e assicurati anche un adeguato riscaldamento.

Secondo uno studio pubblicato sul British Journal of Sports Medicine, un buon riscaldamento dinamico può aiutare a ridurre il rischio di lesioni muscolari (“The effect of brief static stretch duration on isokinetic peak torque, electromyography, and mechanomyography.” Journal of Orthopaedic and Sports Physical Therapy, 34(3), 149-157).

E’ inoltre importante eseguire esercizi adatti alle proprie esigenze e caratteristiche. Se sei seduto tutto il giorno per lavoro e hai già fastidi lombari… non metterti a fare degli stacchi a gambe tese con carichi elevati senza aver prima valutato con attenzione se l’esercizio in questione è adatto a tè.

5 – Incostanza e impazienza

Se applicherai per un quantitativo di tempo sufficiente un programma adatto alle tue esigenze, allora otterrai risultati. Si tratta di mantenere la costanza nel tempo… è uno dei principi cardine alla base dell’allenamento.

Se ci pensi è così per tutto nella vita. Si diventa abbastanza bravi facendo una determinata cosa per un determinato tempo. Quando si tratta di ottenere risultati fisici è lo stesso.

Se hai 40 anni o più questo non cambia. Dovrai seguire un protocollo personalizzato e farlo diventare il tuo stile di vita. Solo così riuscirai a seguirlo per un tempo sufficiente per farti ottenere risultati.

In conclusione, migliorare il tuo allenamento in palestra dopo i 40 anni richiede un po’ di attenzione in più, ma è sicuramente possibile. Seguendo questi consigli, potrai raggiungere i tuoi obiettivi di fitness e sentirti sempre in forma e in salute.

Per altri consigli seguimi su YouTube e Instagram!

Vuoi rimetterti in forma e raggiungere il tuo massimo potenziale? Scopri il COACHING ONLINE !

Vuoi migliorare il tuo fisico? Lascia che ti aiuti a raggiungere il tuo obiettivo.