Buona o cattiva genetica (uomini dopo i 40 anni)

BUONA O CATTIVA GENETICA? (UOMINI OVER 40)

Molti credono che per ottenere un fisico degno di nota sia necessario avere una buona genetica…

M

a come capire se si è dotati di una buona predisposizione per lo sviluppo muscolare?

Prima di tutto è bene specificare che non è ancora ben chiaro alla scienza se esistono specifici geni che possono influenzare il potenziale di crescita dei muscoli in seguito all’allenamento. Si tratta di un tema complesso attualmente soggetto a molte indagini.
Al momento quindi non esistono ancora dati sufficienti per trarre delle conclusioni chiare.

Detto questo, è comunque possibile ragionare su alcuni aspetti pratici che è possibile riscontrare nel mondo dell’allenamento con i pesi, nel fitness e nel bodybuilding.

1 – Struttura individuale

Per capire se si è dotati di una buona genetica si può fare una valutazione sulla struttura scheletrica e muscolare. Questa è determinata dall’ereditarietà.

Basterebbe quindi guardare ai propri genitori e nonni per capire se ci sono tratti in comune. Una ricerca del 1999 (Influence of heredity and environment on bone density in adolescent boys: a parent offspring study) ha indagato sull’influenza che hanno l’ereditarietà e l’ambiente sulla struttura ossea, la massa magra e la forza negli adolescenti.

Dallo studio su 50 famiglie è emerso che l’ereditarietà influenza in buona parte tutti questi aspetti.

Questo indice su lunghezza e conformazione ossea, sui punti di origine e inserzione dei muscoli, sugli spazi articolari, sulla forma dei muscoli ecc. ecc.

Quindi se i tuoi polpacci fanno fatica a crescere nonostante tu li stia allenando già da tempo, probabilmente si tratta di un limite genetico.
Oppure se hai spesso fastidi ad alcune articolazioni, potrebbe essere per una conformazione non esattamente fortunata per l’attività con i pesi.

Vuoi un programma studiato su misura per te? Lascia che ti aiuti a raggiungere il tuo obiettivo.

2 – Ambiente

Dallo stesso studio che abbiamo visto poco fa, possiamo trarre altre conclusioni. Ragazzi che partecipano ad attività sportive in giovane età hanno un potenziale di crescita maggiore rispetto a quelli che passano gran parte della loro giornata seduti.

Ci sono diverse ragioni per questo. La prima è che negli anni della crescita e in adolescenza si hanno grandi variazioni ormonali che portano ad un repentino sviluppo della massa muscolare e della forza.

Se questa fase di crescita è abbinata ad un’attività sportiva il potenziale sviluppo può essere maggiore rispetto a chi non fa attività.
La seconda ragione deriva dal fatto praticare sport con continuità porta ad un ovvio vantaggio in termini di tempo.

Il corpo sarà già abituato ad una certa quantità di stimoli esterni e questo può dare un grande vantaggio rispetto a chi inizia ad allenarsi solo in seguito.
Per soggetti che iniziano ad allenarsi per la prima volta dopo i 40 anni, sarà certamente più difficile mettere della massa rispetto a chi invece ha fatto dell’attività fisica in adolescenza.

3 – Livelli ormonali

Sapere se la tua produzione endogena di testosterone è ottimale è un dato che ti darà una chiara idea del tuo potenziale di crescita. Uomini che hanno buoni livelli fisiologici di questo ormone hanno ovviamente vita più semplice riguardo alla crescita muscolare rispetto ad altri.

Attenzione, si tratta di un aspetto che è in parte determinato dalla genetica, ma in parte lo è anche dallo stile di vita. Se mangi bene, ti alleni con costanza e dormi bene, i tuoi livelli di testosterone saranno sicuramente migliori.

Questo aspetto, superati i 40 anni, ha un’importanza ancora maggiore.

4 – Allenamento

Ci sono molti studi che mostrano come uno stesso protocollo di lavoro porti a risultati estremamente diversi da un soggetto all’altro.
Questo fa capire come l’individualità abbia un ruolo fondamentale nella crescita muscolare. Sebbene esistano alcune linee guida generali, non è detto che queste si adattino a tutti.

Quando si parla di allenamento in palestra, il volume è una delle variabili che determinano i risultati in termini sia di massa che di forza.

Se stai facendo 10 serie per gruppo muscolare su base settimanale ma non vedi risultati… potresti iniziare a pensare di avere una cattiva genetica.
Ma questa potrebbe essere una conclusione prematura.

Sperimenta

Aggiungi magari 2 serie a settimana e valuta come reagisce il tuo corpo… c’è la concreta possibilità che in questo modo vedrai dei risultati.
Ma puoi anche ragionare su parametri diversi.

Potresti ad esempio reagire bene ad un volume più basso, ma con intensità più elevata. L’unico modo per sapere cosa si adatta meglio a tè è sperimentare.
Attenzione, non passare da un metodo all’altro ogni 2 settimane… non farai in tempo a valutare nulla così.

Datti qualche mese per ogni prova che vai a fare.
Ovviamente dovrai fare tutto questo tenendo traccia di serie, pesi, ripetizioni, intensità, misure e foto.

Per altri consigli seguimi su YouTube e Instagram!

Vuoi rimetterti in forma e raggiungere il tuo massimo potenziale? Scopri il COACHING ONLINE !

Vuoi migliorare il tuo fisico? Lascia che ti aiuti a raggiungere il tuo obiettivo.