Chetogenica. La dieta a zero carboidrati funziona?

CHETOGENICA… LA DIETA A ZERO CARBO FUNZIONA?

Eliminare del tutto i carboidrati porta ad avere risultati? E’ giusto ridurli drasticamente per perdere peso?

D i recente l’argomento è tornato sulla cresta dell’onda. D’altronde le vacanze si avvicinano e i più sono alla ricerca di un metodo veloce che li faccia dimagrire in tempi record. In questo ultimo periodo nel mio lavoro il demone dei carboidrati è tornato a far sentire la sua presenza.

“E se togliessi i carboidrati per 3 settimane?” Oppure “Seguo una dieta chetogenica da mesi, ma sono in stallo ora” o ancora “Mi hanno detto che eliminando i carboidrati perdo peso”

Purtroppo i falsi miti e le informazioni spesso sbagliate portano a tutta questa confusione. Ti invito sempre ad approfondire bene e ad informarti prima di avventurarti in un’esperimento che riguarda la tua alimentazione. Altrimenti si tratta di partito preso, non di scelte consapevoli.

Mi sembra quindi d’obbligo fare un pò di chiarezza sull’argomento.

Dieta chetogenica

Partiamo dando alcune brevi definizioni e chiariamo di cosa si tratta.

Cos’è? E’ una dieta, quindi ti fornirà indicazioni e consigli da applicare nella vita quotidiana riguardo alla tua alimentazione.

A cosa serve? Come tutte le diete, a perdere peso.

Perchè viene usata? Per agevolare l’utilizzo di grassi a scopi energetici.

Come funziona? Tagliando drasticamente i carboidrati e tenendo alti i grassi.

Vuoi un programma studiato su misura per te? Lascia che ti aiuti a raggiungere il tuo obiettivo.

Funziona?

La dieta chetogenica o a zero carboidrati indubbiamente ha portato molti ad ottenere risultati. Questo per diversi motivi. Il primo e più importante però è il medesimo che porta a risultati chiunque segue una qualsiasi dieta per perdere peso… porta ad un DEFICIT CALORICO.

Ma come è impostato questo deficit? Qual’è il meccanismo che sta alla base della chetogenica?

Cosa succede quando togli i carbo

La concentrazione di glicemia nel sangue è necessaria all’organismo per scopi energetici. Nel momento in cui si abbassa perchè togliamo i carboidrati, avvengono diversi meccanismi che servono a compensare questa anomalia.

Per farti un esempio, il cervello utilizza mediamente 100g di glucosio al giorno per espletare le sue funzioni. Se il glucosio non c’è perchè non è introdotto con l’alimentazione… è necessario trovare un altro modo per farlo funzionare!

Quale modo? Te lo spiego semplificando molto.

Quando smetti di mangiare carboidrati il corpo utilizza in prima battuta le scorte di glicogeno. Quando queste finiscono, il successivo processo usato per ricavare energia è la gluconeogenesi, che va a scomporre in particolare le proteine muscolari.

Tutto questo avviene nei primi giorni… e già puoi vedere dei risultati sulla bilancia! Il glicogeno muscolare e l’acqua ad esso legata se ne vanno, la massa magra viene persa ed ecco che perdi i primi kg. Davvero questo può essere visto come un primo risultato positivo?

Ma proseguiamo. Gli acidi grassi a questo punto iniziano a diventare un substrato energetico vitale, in quanto manca la base dei glucidi. Quindi i grassi vengono scomposti producendo AcetilCoA che dovrebbe finire nel ciclo di Krebs a fini energetici… ma non può farlo perchè mancano i carboidrati!

Quindi? Quindi ecco che entra in gioco il trucco della chetogenica. L’AcetilCoA entra nel fegato, chetosi e produzione di corpi chetonici. Questi possono essere utilizzati a fini energetici al posto dei glucidi.

A questo punto il corpo dovrebbe iniziare a diventare più efficiente nell’uso dei grassi. Questo processo richiede diversi giorni e porta ad immediati e visibili cali del peso, oltre a diversi effetti collaterali come stanchezza, mal di testa ecc. ecc.

Analizziamo pro e contro

Pro

1) Nella società occidentale attuale la maggior parte delle persone mangia in abbondanza. Di conseguenza i livelli medi di glicemia nel sangue sono altini. Per tutte queste persone, fare una dieta chetogenica può sicuramente portare dei benefici e migliorare il profilo glicemico a breve termine e medio termine.

2) Sempre in riferimento alla persona media, uno dei mali nella società moderna attuale sono le malattie metaboliche come ad esempio il diabete di tipo II. Con l’iperalimentazione e il consumo eccessivo di carboidrati, si incorre sempre più spesso in problemi di resistenza insulinica. L’approccio chetogenico riduce molto i picchi di insulina, proprio perchè azzera i carboidrati. Questo è un aspetto positivo a breve e medio termine.

3) La dieta chetogenica porta benefici a livello infiammatorio e digestivo. Se ci sono intolleranze o disbiosi intestinali, la riduzione dei carboidrati può migliorare la situazione. Questo però è un beneficio che qualsiasi dieta porta con sè. Quella a zero carbo in particolare visto il drastico calo di questo macronutriente.

4) Riduce il senso di sazietà. Questo è uno degli aspetti che più spesso vengono riportati dai fautori di questo approccio. Il fatto di eliminare i carbo porta a meno picchi insulinici. Questo si traduce in minor senso di fame.

Contro

1) Togliere i carboidrati porta ad avere meno affinità con il glucosio a livello cellulare. Questo significa compromettere il normale metabolismo. Va bene ridurre i carboidrati, non va bene eliminarli.

2) L’approccio è molto restrittivo e poco sociale. Quanto può essere portato avanti? Di certo si tratta di una soluzione a breve termine. Il problema si verifica quando si vuole uscire da questo processo… come uscirne senza far danni e senza tornare allo stato pre-dieta?

3) Perdita di massa muscolare. Lo abbiamo visto, togliere i carbo significa andare a prelevare gli aminoacidi dalle proteine muscolari a scopi energetici.

4) Riduzione drastica della performance. Per chi si allena non vedo davvero alcun beneficio nell’ eliminare i carboidrati. Sono la base, toglierli vuol dire peggiorare.

Conclusioni

Mi espongo sull’argomento dicendo la mia opinione, accettando il giudizio negativo dei sostenitori di tale approccio.

Se volete perdere peso, la chetogenica sicuramente potrebbe portarvi dei risultati. Ma vi avviso, questi saranno a breve termine. Davvero volete vivere senza carboidrati per il resto dei vostri giorni? State andando contro la fisiologia del vostro corpo. Vedete un pò voi. Magari farete la ricchezza di alcuni Coach che sostengono tale metodo, ma poi è molto probabile che torniate al punto di partenza.

La consiglierei solo a super obesi per periodi ben definiti di tempo. In questi casi spesso si tratta di salute.

Per chiunque vuole migliorare fisicamente invece la sconsiglio vivamente. Nessun bodybuilder di discreto livello ormai abbandona totalmente i carboidrati.

Per chiunque si alleni con i pesi, il mio consiglio è di mantenere i carboidrati anche in fasi di definizione. Sono indispensabili a livello energetico e fondamentali per qualsiasi sportivo.

Per altri consigli seguimi su YouTube e Instagram!

Vuoi rimetterti in forma e raggiungere il tuo massimo potenziale? Allora affidati alla mia esperienza e fatti seguire attraverso il COACHING ONLINE !

Vuoi migliorare il tuo fisico? Lascia che ti aiuti a raggiungere il tuo obiettivo.